Skip links

#10 – Il Network Marketing come primo lavoro o attività per arrotondare?

 

Eccoci puntuali come sempre con la nostra rubrica settimanale dedicata ai temi caldi del Network Marketing.

Oggi parliamo di come il Network possa coesistere con un’attività preesistente e la domanda a cui voglio rispondere è: “Il Network come primo lavoro, o come attività per arrotondare?”

Innanzitutto vorrei chiarire questo aspetto: cerchiamo di evitare di parlare di “primo” e “secondo” lavoro… perché così facendo, involontariamente, creiamo una gerarchia, stiamo distribuendo importanze diverse.
Io vorrei che tutti noi sposassimo l’idea che si può parlare di un “lavoro preesistente”, precedente, che facevamo prima di scoprire questo mondo, e che invece ora cominciamo a parlare di un lavoro “nuovo”… anzi, mi piace pensare che non lo chiamiamo “lavoro”.
Il lavoro lo intendo come quell’attività in cui scambiamo il tempo per denaro, in cui veniamo pagati 10, 20, 30, 50 euro all’ora per eseguire una mansione.

Il Network non è un lavoro, ma un’attività, una professione.
Quindi la dicitura migliore secondo me è “lavoro preesistente” e “attività nuova”: certo che possono coesistere, la maggior parte delle persone comincia proprio così… non avrebbe neanche troppo senso cominciare l’attività di networker come attività principale, perché come fai a recuperare le 50/60 ore settimanali che facevi nel lavoro precedente se prima non impari a crearti il lavoro acquisendo le competenze necessarie?
Dunque è assolutamente sensato partire con due professioni che coesistono, direi forse il modo migliore. Perché mentre da una parte il lavoro preesistente permette di vivere, di avere una sussistenza, ma magari non ci soddisfa al 100%, dall’altra si ha la possibilità di cominciare un’attività nuova che ci dà emozioni, stimoli, che ci offre la possibilità di imparare e di crescere.

Personalmente consiglio a tutti, ma proprio a tutti, di fare un’esperienza di almeno un anno nel mondo del Network Marketing, perché al di là del fatto che uno si possa innamorare o meno dell’attività, o possa più o meno svoltare la propria vita, la verità è che il Network rappresenta il miglior “master” di attività innovativa applicata che si possa fare!

Il Network è una grande scuola d’impresa e di Soft Skills (che non si trovano in giro!) e quando le persone mi chiedono: “Gianluca, cosa mi consigli di fare per innovarmi, per acquisire le competenze “moderne”, per rimanere al passo del mondo del lavoro che costantemente si evolve?”, la mia risposta è sempre la stessa: “Fai un’esperienza di Network!”, perché questa attività è in grado di aprirti mente e cuore, di migliorare il tuo approccio nelle relazioni interpersonali, di farti mettere in ascolto degli altri, di metterti in moto…

Quindi, la risposta alla domanda iniziale è: certo che possono coesistere le due attività e certo che ci può essere una fase di sovrapposizione! Certo è anche il fatto che, per qualcuno, se ci sono le condizioni e se c’è abbastanza passione, il Network può diventare l’attività professionale principale

In realtà io sono qui per questo: per aiutare le persone che lo desiderano a diventare dei professionisti in questo settore che, come tanti, in Italia ha un gran bisogno di professionalità.

Se hai un parere o un’opinione in merito, mi piacerebbe leggerla…. scrivimi sui miei canali Social e dimmi cosa ne pensi!

Il video è disponibile qui, buona visione, buon lavoro e alla prossima settimana!

 

Gianluca Spadoni

 

Leave a comment